Interviste

Intervista a Maria Mollo

Ciao a tutti. Ieri ho letto il mio primo libro di ricette. Si tratta di un volume che racchiude alcune ricette di cucina a cui sono abbinati degli scritti.

In seguito alla lettura, ho inviato delle domande all’autrice e ora ho il piacere di condividere con voi le sue risposte!

Come nasce l’idea di questo libro di ricette “Quando il cibo diventa poesia?

“Quando il cibo diventa poesia, nasce da un rapporto d’amicizia, per adesso virtuale.
Concetta Serva è una delle mie ammiratrici più fedeli. I miei scritti, non la lasciano indifferente, spesso li fa suoi, si commuove. E, tutto questo, ha commosso anche me al punto che, quando ho scoperto che anche lei è un’artista (si può esserlo in tanti modi, anche in cucina), le ho proposto un connubio: cibo e poesia che, la letteratura insegna, viaggiano in sintonia. Cibo e poesia  come nutrimento uno del corpo e l’altro dell’anima.
 
  • Concetta Serva ha creato i piatti e tu come fai dato forma al libro?

 Ho dato forma al libro, lavorando sulle bozze rendendo il lavoro omogeneo e comprensibile a tutti. Ogni pietanza è stata correlata da mie filastrocche o poesie.

  • Cosa significa per te cucinare?
La cucina è un’arte e, come tale, si presta a cambiamenti, innovazioni, varianti personali. In cucina, possono venir fuori delle vere invenzioni.
Personalmente, vedo il cibo come nutrimento. Mangio per vivere e non vivo per mangiare; tuttavia, non mi risparmio in cucina: amo cucinare per gli altri, accontentare i gusti di ognuno. Lo faccio con amore, al di là dei complimenti finali, quest’ultimi passano in second’ordine. Il viso soddisfatto dei miei commensali, mi ripara di ogni fatica.

Se ti piace cucinare, qual’è la tua ricetta preferita? 

Ho tante ricette preferite. Dovendone scegliere una, sicuramente  è un dolce natalizio, “i Turdilli”, perchè mi riportano all’infanzia, a mia nonna. Li preparo ogni anno, è tradizione per me; li ho ribattezzati aggiungendo il nome di mia nonna: “I turdilli di Minella”.

  • Hai provato tutte le ricette di Concetta Serva?

Le ricette di Concetta Serva, chef di professione,le ho provate. Sono gustose, semplici da preparare, economiche. Inoltre, cosa per me importantissima, le sono state tramandate dalla nonna. Profumano di casa, di ricordi, d’amore.

  • Cosa si può celare dietro il cucinare?

Esperienza, passione, segreti, alchimia.

  • Hai altri progetti letterari all’attimo?
    Si, ho terminato un manoscritto tratto da storia vera. Un libro storico ma anche una grande storia d’amore.

Cari lettori, ora non vi resta che immergervi in questo nuovo libro di ricette e di poetica.

Un abbraccio, la vostra Ele

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.