Recensioni

Recensione di “-Off-“

Buongiorno cari lettori e buon inizio settimana.

Il caldo si fa sentire ed io, chiusa in casa al fresco, mi sono dedicata a questa lettura.

Si tratta di un’intensa e breve raccolta poetica che si allontana dalla canonicità e rientra in una sorta di dialogo interiore ed esteriore dove viene messa a nudo l’autrice attraverso i suoi sentimenti, le sue emozioni, le sue paure e i dolori.

Inizialmente, andavo a rilento. La poetica inusuale che l’autrice imprime nelle pagine mi destabilizzava e non capivo come “interagire” con i suoi scritti.

Credo che la colpa fosse mia… nonostante avessi già letto alcuni suoi scritti precedenti, non contestualizzavo questo libro con la poetessa.

Preso fiato e rimembrato la sua essenza, le pagine hanno iniziato a scivolare man a mano ed arrivare al lettore.

Da sentimentale, le poesie relazionali intrise anche di dolore, mi sono arrivate più delle altre.

Invece, obiettivamente, credo si tratti di una poetica che percorre i margini della letteratura per la sua peculiarità che è caratterizzata da una nota di dolore quasi sempre costante.

Non me ne voglia l’autrice, ma richiama la sensazione che mi lasciano i poeti maledetti.

Una sorta di limbo emozionale ben rappresentato in queste poetiche.

Ci si trova davanti a qualcosa di differente, un dipinto a tinte nere dove si è come funamboli sul filo tra due grattacieli.

Ecco, leggere questa raccolta significa camminare nell’intimo dell’autrice e scoprire il lato più fragile e diretto, dove esiste la sola sincerità emozionale… ad ogni costo.

Alla prossima recensione, la vostra Ele

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.