Recensioni

Recensione di “Filastrocche incantate e nuvole colorate”

Buongiorno amici miei, ieri sera, dopo cena, ho letto a Carlotta questa raccolta di filastrocche per bambini e voglio iniziare con il giudizio che lei ne ha dato.

Filastrocche incantate e nuvole colorate le è piaciuto molto.

Forse per il periodo in cui si avvicinano le festività, a lei è piaciuta molto la filastrocca d’apertura riguardante Babbo Natale e ha adorato il disegno con la farfalla.

Quando le ho chiesto cosa ne pensasse, mi ha risposto che è tutto bello ma che i disegni finali, trattandosi di un file ebook, perdono di valore in quanto non facili da colorare sul i-pad.

Ma, ad eccezione di questo piccolo inconveniente, lo ha davvero amato.

Ed ora il mio giudizio…

D’impatto la copertina che attira, crea un preambolo e diventa l’emblema del libro che un pò, data l’associazione con il “andrà tutto bene” del primo lockdown, viene subito notata.

Entrando nel libro trovo molto bello che le filastrocche non abbiano una grafica a tutto sfondo ma un disegno (a volte che più di uno) fatto a mano dall’autrice stessa e sempre con dei colori tenui, delicati, che richiamano la quiete.

Le filastrocche sono semplici, chiare, dolci ed educative.

Immagino l’autrice scriverle negli anni man mano che la sua bimba cresceva.

Molto bella anche la sezione finale dove gli stessi disegni associati alle filastrocche, vengono riproposti grezzi affinché i bambini possano colorarli a loro piacimento.

Sinceramente, essendo una mamma eccentrica anche io, ho amato l’anima dell’autrice e mi ritrovo molto affine sia ai suoi insegnamenti sia al suo modo d’essere.

E’ sempre difficile scrivere un libro per bambini e ritengo che Nadia ce l’abbia fatta alla grande.

Nella semplicità (non banalità) delle filastrocche, ritengo che possa far intuire anche agli adulti l’importanza di ciò che ci circonda, dell’amore per i nostri figli, dell’educazione e del rispetto senza dimenticare i sogni e l’ilarità.

Io sono sempre per i cartacei, lo sapete bene, e ancor di più in questo caso, credo dobbiate correre in libreria e comprarlo per i vostri bimbi, nipoti, figli di amici.

Biografia: Nadia Marconi, nata a Verona il 27 settembre 1969, vive da sempre nella sua provincia, a Pescantina, tra il Monte Baldo e il Lago di Garda. Sposata, ha una figlia tredicenne cresciuta con il moto “fantasia e buonumore” messe in versi in queste filastrocche. Ama la poesia, la pittura il cinema e la letteratura fantasy. Ha illustrato la copertina “Per strade incerte ad inseguire un sogno” silloge del poeta Sirius.

Buona domenica, corro ad aprire i regali di Santa Lucia con la mia bimba.

Un abbraccio

La vostra Ele

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.