Recensioni

Recensione di “Amore a vita”

  • Titolo: Amore a vita
  • Autrice: Lucrezia Emme

Ciao amici, fermarsi non fa per me ed eccomi qui con una nuova recensione.

Quando ho letto la trama di questo libro propostomi dall’autrice, sono rimasta a bocca asciutta perché non si trattava di un romanzo comune ne di una storia canonica quindi ho fatto un bel respiro e ho deciso di accettare questa lettura.

SI tratta di una storia autobiografica di un amore sfociato quando la protagonista era un’adolescente e che prosegue fin quasi ai giorni d’oggi (nel libro)!

E voi direte “Che cosa c’è di nuovo?”.

Lasciatemi proseguire dai…un pò di tempo.

Si tratta di un amore verso un uomo non solo 15 anni più grande ma anche galeotto; un uomo avvinghiato nella droga, nello spaccio, nel furto.

Lucrezia ci parla di lei, della sua adolescenza, della sua maturità e del suo amore verso Claudio.

Man mano che proseguivo la lettura mi trovavo a pensare a tutte le tematiche che l’autrice ha trattato mettendosi a nudo per noi lettori.

Questo testo parla di droga, di sofferenza, d’amore, di insicurezze, di sesso, di bisogno e di crescita.

Leggere queste pagine significa fare un excursus parendo dai primi anni ’90 fino ai giorni d’oggi scoprendo lo sviluppo della droga, della famiglia, dell’amore e dell’emancipazione.

L’autrice ci mostra com’è cresciuta e come la società ancora oggi sia assente, bigotta, inquinata e isolatrice verso coloro che magari hanno sbagliato ma sono pronti a ricominciare da capo.

Attraverso Sara, la protagonista, entriamo nel mondo della psicologia scoprendo come sia fragile, e allo stesso tempo forte, la mente umana davanti ai legami e all’amore in particolare.

Attraverso Claudio, invece, scopriamo la vita di un criminale, le emozioni, il dolore e la difficoltà di credere nella società e di potersi reinserire.

L’autrice ha una spiccata abilità di scrivere, un vocabolario forbito, uno stile armonioso ma deciso; nonostante il testo abbia pochi discorsi diretti, non ci si annoia ne si perde il filo del discorso.

Devo però dire che ho trovato alcune pecche superficiali: alcuni banali errori di battitura che con un semplice editing sarebbero risolti e il carattere piccolo del testo affatica un pò gli occhi.

Ho riflettuto tanto su cosa scrivere riguardo a questo testo e credo di non aver espresso sufficientemente la bellezza e l’importanza, oltre che il valore morale, che racchiude.

Tanti spunti di riflessione, tante emozioni e tanti brividi.

Un testo importante, una storia vera, un amore difficile, una crescita personale non solo dell’autrice ma di tutti i lettori.

Lucrezia Emme è lo pseudonimo utilizzato per pubblicare Amore a Vita, una storia autobiografica.

L’autrice, classe 1978 vive tra Milano e Roma, si occupa di comunicazione e marketing online.

Ha vinto importanti premi di drammaturgia teatrale e scrive racconti per bambini.

Un abbraccio

La vostra Ele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *