Recensioni

Recensione di “White dress”

Titolo: White Dress

Autrice: Linda Stella Coltro

Campagna crowdfunding della casa editrice Bookabook

Ciao amici, eccoci qui con un’altra recensione.

Oggi vi parlo di una storia dove la protagonista indiretta è la musica.

Wendy è giovane, silenziosa e vive in un quartiere di New York insieme a sua madre e al suo patrigno ma deve trasferirsi dal padre, nel Queens, per qualche tempo.

Suo padre coglie subito l’occasione per farle conoscere un luogo magico dove la musica regna e lei se ne innamora subito: il White Dress è un locale dove poter suonare, cantare e ballare senza pensieri.

E’ un posto magico dove poter essere se stessi e Wendy se ne innamora subito finendo anche per iniziare a lavorarci come cameriera.

In quel luogo riscopre o forse scopre la sua vera essenza anche se questa nuova versione di se stessa la intimorisce e genera problemi a qualche persona del luogo.

Riuscirà Wendy a trovare la sua essenza e a risolvere i brutali avvenimenti che le si sono presentati davanti?

Traumi, amore, insicurezze, dolori e illegalità fanno da padroni in questa storia dove una giovane ragazza imbocca la sua strada.

Una scrittura fluida, leggera, che ci porta a conoscere la vita di ogni personaggio mostrando anche come spesso noi celiamo a tutti i nostri problemi.

Ci sono occhi che incontriamo ogni giorno e che sembrano sereni quando celano invece dolori e soprusi.

Linda, tramite l’eroina Wendy, ci parla di loro attraverso anche la musica.

C’è uno studio dietro; tanta attenzione e conoscenza dei testi ma soprattutto tanto amore per ogni musica che ha fatto la storia.

“White Dress” non è solo un locale, non è solo un vestito ma è anche l’anima pura di questa fanciulla che deve affrontare il mondo e le sue paure.

Una storia giovanile all’insegna dell’integrazione, dell’unione e della libertà.

Io l’ho letta e ora sta a voi decidere se volete fare altrettanto.

Cliccate sul link sottostante e preordinate questo romanzo! 

Non ve ne pentirete!

Linda Stella Coltro è nata a Milano il 23 aprile 1991, ma è cresciuta a Verona, dove si è diplomata in psicopedagogia. 

Nel 2015 è tornata a vivere nella sua città natale. Appassionata di storie sin dall’infanzia, complici molti libri e anche i lavori della Disney, inizialmente coltiva il sogno di diventare una cantante. 

A sedici anni scopre la passione per la scrittura ed inizia ad esercitarsi scrivendo più di cento fanfiction e montando cortometraggi che ha pubblicato su YouTube, fino a scrivere, tra i banchi di scuola, il suo primo libro, Un angelo a Notting Hill, pubblicato direttamente su Amazon nel 2013, seguito due anni dopo dal thriller Il fantasma che è in me. 

Vi abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *