Recensioni

Segnalazione letteraria

  • Titolo: Dentro di me
  • Autore: Yari Loiacano
  • Casa Editrice: Publishing_Flower

Trama:

La storia si incentra sull’adolescente Amelie, che insieme alla sua famiglia si trasferisce in una nuova abitazione, una piccola capanna situata al centro di una valle desolata: sono solo loro contornati da una fitta foresta oscura, la stessa con cui dovranno duramente confrontarsi. Essa è maligna, ingorda, avida, si beffeggia di loro e, in particolare, della giovane protagonista. Proprio a causa di un suo malfatto una maledizione dormiente da secoli si imbatterà su tutti loro, i carnefici diventeranno per la prima volta nella loro vita delle vittime, venendo divorati uno per uno. I buoni sono davvero coloro che subiscono, o il sortilegio non è altro che una punizione divina per ciò che hanno commesso in vita? Chi è davvero Amelie? Perché sta continuamente scappando da se stessa? È davvero ciò che ha sempre creduto di essere? La foresta ed un arcaico baule le daranno ogni risposta, il prezzo da pagare sarà il sangue, ma ciò è inevitabile.

Descrizione del libro e il suo intento:

Nel romanzo sono inglobate una serie di tematiche sociali importanti, anzi fondamentali, e che nel 2022 non possono più essere un tabù o addirittura ignorate. La violenza fisica, ma ancor di più quella psicologica, l’incesto, il tradimento coniugale, l’omosessualità e la sua contrapposizione, l’omofobia: tutto questo è elaborato attraverso la vera vittima del manoscritto, che non vuole accettare quel che le capita, ma che deve per forza affrontare in qualche modo. Amelie subisce un percorso che dev’essere da portavoce per tutti coloro che nella vita reale non hanno i mezzi necessari per potersi difendere, deve diventare la forza di chi non ha ancora coraggio e la spalla su cui potersi conforta- re nei momenti di difficoltà: un’icona contro le ingiustizie che i più sfortunati sono costretti a vivere, i cosiddetti “sopravvissuti”, perché questo è quello che Amelie è. Ella è una sopravvissuta, fuggita dall’inferno e costretta a vivere un purgatorio terreno pur di essere libera. Il lettore è costretto a vivere l’orrore del suo viaggio e a ingerire amaramente come una medicina gli eventi che accadono, è il complice per eccellenza di quegli efferati omicidi che, contro ogni aspettativa, porteranno ad un’effettiva svolta nella vita di Amelie. “Dentro di me” non è solo una storia dell’orrore, un fantasy che ha come pretesto l’intratte- nimento durante le serate invernali, bensì una metafora sulla vita, sulle iniquità che molti di noi sono obbligati a vivere sulla propria fragile pelle, costringendoci a cambiare e diventare l’opposto di ciò che siamo sempre stati. La vita è una battaglia, anzi una guerra, la più importante che ognuno di noi disputerà mai, e questo romanzo ne è l’esempio.

Non l’ho letto, non so con certezza cosa troverete in queste pagine ma la motivazione del libro mi ispira e mi sembrava giusto poter aiutare a farlo conoscere.

A presto, la vostra Ele

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.