Recensioni

Recensione di “Il passo dell’anima nuda”

Ciao amici, da poco ho terminato una nuova raccolta poetica che l’autrice mi ha donato.

Come sapete io amo la poesia e cerco sempre di scoprire quanto c’è del poeta, in questo caso della poetessa, nei suoi scritti.

Quando ho terminato questo libro, l’ho chiuso e riaperto per rileggerlo da capo e ho confermato la mia sensazione: secondo me, l’autrice ha scritto molte poesie di notte, quasi al buio, ripensando alla giornata trascorsa, alla sola luce delle sue emozioni.

Le sue liriche appaiono quasi come fossero degli sfoghi, delle riflessioni interiori verso sé stessa e coloro che la circondano.

Si tratta di testi emotivi e viscerali che diventano il mezzo in cui lei parla di sé stessa e si apre a ogni lettore sottolineando quanto sia fondamentale e bella per lei la natura facendola diventare mezzo di narrazione, protagonista e scopo.

Le poesie sono ricche di figure metaforiche, di emozioni molto intime e anche dolorose.

Vi è una sensazione di pensare al bene comune, di dar valore alle emozioni (forse è per questo che mi sono piaciute tanto).

Non sono poesie limpide ma celano ogni cosa dentro al testo lasciando al lettore la volontà e l’opportunità di sentire, percepire e conoscere.

Una poesia delicata, sincera, raffinata.

È sempre magnifico tuffarsi in poesie nuove, autrici nuove ed emozioni.

Alla prossima recensione, la vostra Ele

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.