Recensioni

Recensione di “La treccia”

  • Titolo: La treccia
  • Autrice: Laetitia Colombani
  • Casa editrice: Nord

ECCO UN’ALTRA VECCHIA RECENSIONE…

Ciao ragazzi, in questo periodo mi ritrovo a divorare libri; sarà la location, sarà il periodo dell’anno?!? Non lo so! Ma adoro questo mio modo di tuffarsi continuamente in altre letture ma andiamo al sodo. 

Questo racconto narra di tre donne -Smita, Giulia e Sarah- completamente diverse: tre donne che vivono agli antipodi; tre donne la cui vita viene messa alla prova; tre donne che devono prendere una grande decisione che potrebbe cambiare la loro vita…il come lo lascio scoprire a voi!

Ho iniziato a leggere questo libro mentre mi godevo il sole in Val Sozzine -anche se Fred amava disturbarmi per ricevere le coccole- e Carlotta giocava di fianco a me e Michele. 

Quando ho iniziato a leggerlo mi sono trovata davanti a una lettura che non mi apparteneva, che non mi convinceva -anche se scorrevole- però ho deciso di proseguire.

Il giorno seguente, mentre ero dal mio parrucchiere -Maison Có-, tra uno shampoo e una tinta, l’ho terminato.

Devo dire che lo stile utilizzato dall’autrice, seppur diretto, non mi ha convinta però la trama e i messaggi mi sono piaciuti molto. 

Un punto di forza della scrittura di Laetitia è la capacità di descrizione di luoghi, personaggi ed eventi, ti porta a immaginare ogni minimo dettaglio come se stessi guardando un film; a questo si unisce un discorso sciolto come un fiume in piena che pare più una sceneggiatura (è questa la parte che non mi è piaciuta). 

L’autrice, oltre dell’importanza della donna e del suo diritto di esser considerata alla pari degli uomini, parla d’integrazione, di apertura mentale, di modernizzazione, di aiuto, di dialogo e sostegno. 

Laetitia è una femminista, una donna che sostiene le altre donne e credo che in queste sue pagine lei abbia impresso tantissimi aspetti che tendiamo a non considerare. 

Insomma, questo libro è stato una vera scoperta! 

Laetitia Colombari, francese, classe 1976.

Registra, sceneggiatrice fin da giovanissima, irrompe nel mondo dell’editoria con “La treccia”, romanzo diventato caso editoriale e venduto in 26 Paesi. 

Vi abbraccio 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.