Recensioni

Recensione di “La babysitter perfetta” di Sheryl Browne

Recensione di “La babysitter perfetta” di Sheryl Browne

Titolo: La babysitter perfetta

Autrice: Sheryl Browne

Case Editrice: Garzanti 

Pubblicazione: Marzo 2019


Come sempre, ho iniziato a leggere questo libro mentre facevo colazione al mio bar preferito -l’Areadocks – e, tra un caffè e una buonissima brioche, mi sono trovata a divorare le prime pagine di questo thriller portando dietro anche la piccola Carlotta che ha ballato ascoltando la musica del locale e disegnato grazie alle gentili cameriere che accolgono sempre con il sorriso.
Con questo libro ho inaugurato uno dei due segnalibri che la mia cara amica Monica mi ha portato dal suo ultimo viaggio in Egitto -stupendo vero?-.
Questa lettura mi ha accompagnata in questi giorni e mi ha talmente intrigata da cogliere ogni secondo possibile anche mentre ero in auto -non vi dico come era “geloso” Michele dato che ogni mia attenzione era per questo libro- ma andiamo per gradi: di seguito trovate la trama.

Di fronte alla casa di Mel -artista- e Mark -poliziotto- si trasferisce Jade, una giovane ragazza che ha studiato puericultura e che fa la loro conoscenza grazie all’incendio che devasta la sua casa lasciando senza un posto dove stare.
La giovane e gentile coppia si offre di ospitarla temporaneamente ma la bravura di Jade con i bambini e l’improvvisa depressione di Mel, rendono stabile la permanenza in casa della ragazza che viene assunta come babysitter h24 per le due bimbe; sembra proprio la tata perfetta ma dietro a quell’immagine si nasconde un segreto tremendo e una mente davvero malvagia.
Che cosa succederà alla dolce e felice famiglia? Lascio a voi scoprirlo.

Secondo voi come andrà a finire?
Cosa si celi dietro alla mente di Jade, viene subito svelato ma sono le conseguenze delle sue cattiverie e gli sviluppi che rapiscono il lettore la cui domanda è “Ce la farà Mark a capire la verità?”.
Sheryl ha scritto un thriller mozzafiato che ti porta davvero a mettere in dubbio la fiducia che diamo alle persone vicine a noi; ti porta a domandarti se fai bene a fidarti anche del tuo compagno.
Una storia angosciante, traumatizzante sotto certi aspetti; da madre posso confermare che davvero ti poni la domanda se ti puoi fidare della tata o anche della persona più cara.
Una trama avvincente che non rasenta la fantasia in quanto purtroppo bestialità simili accadono in tanti stati; un bel libro, scritto divinamente, che va letto con calma per poter riflettere e metabolizzare.
Uno dei migliori thriller che ho letto quest’anno!

Insomma, io spero di avervi convinti o almeno intrigati…

Sheryl Browne ha conseguito un master in scrittura creativa e fa parte delle crime Writers’ e Romantic Writers’ Association. Vive nel Worcestershire e ha raggiunto il successo internazionale grazie a “La babysitter perfetta”.

Vi abbraccio. Elenia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *