Recensioni

L’EDUCAZIONE SENTIMENTALE DI UN RAGAZZO…IN ARRIVO IL SECONDO ROMANZO DI LEANDRO CONTI CELESTINI

Segnalazione letteraria

Il 3 novembre esce il secondo libro del designer e artista italiano Leandro Conti Celestini, dal titolo L’educazione sentimentale di un ragazzo.

Lo stile che pervade ogni sua opera, dalla scrittura, alla pittura, alla fotografia, mostra sempre un lato nostalgico e retrò, unito all’influenza dei grandi maestri italiani del cinema e dell’arte.

“Ho iniziato a stendere L’educazione sentimentale di un ragazzo nell’estate del 2020, sicuramente incoraggiato dal successo di Alle corde (pubblicato con Eroscultura Editore del Gruppo Editoriale Brè) e da tutti i commenti positivi che ho ricevuto su Instagram, dai lettori su Amazon e nei vari blog – ha dichiarato Leandro Conti Celestini. 

Mi sono quasi sentito in dovere di continuare a scrivere, ma ho voluto cambiare storia e (forse un po’ troppo ambiziosamente) rendere omaggio a uno dei miei scrittori preferiti, Gustave Flaubert. La figura principale di Federico Moreau nel suo (quasi) omonimo romanzo ha ispirato tantissimo il personaggio principale di Andreas.

Ovviamente non siamo a Parigi a metà ’800, bensì a metà anni ’90, in una vicenda che si svolge tra Los Angeles e Las Vegas, dopo un breve inizio a Milano. Oltre a viverci da più di dieci anni, per me queste due città rappresentano simbolicamente un escapade, due destinazioni ai confini del mondo oltre cui non c’è nient’altro, una meta di sognatori e disperati: sono l’inizio immenso di una storia o la fine assoluta. 

Ho mantenuto i tratti distintivi del mio stile che i lettori hanno maggiormente apprezzato, quali il taglio ‘cinematografico’ della storia, l’aspetto nostalgico di un’era ancora non contaminata dalla tecnologia digitale e, ovviamente, il percorso di crescita e formazione del protagonista. 

Anche in questo caso il mio brand di underwear Tigerheat Productions è stato un elemento molto presente in quanto, come nel primo libro, pure qui sono presenti combattimenti sul ring e ancora una volta il protagonista lo indosserà, divenendo preda ambita e cacciatore allo stesso tempo. 

Come con il primo libro, inoltre, la community di Instagram mi ha seguito nella stesura, dandomi consigli, incoraggiandomi nei momenti più difficili e mostrandosi sempre un pubblico affettuoso e attento anche prima che l’opera fosse uscita.

Ancora una volta un romanzo ibrido quindi, nato da diverse idee, dal mondo reale e virtuale, dallo stile di vita americano, dalla sua cultura e dai suoi sogni, che qui sono davvero a portata di mano. Un romanzo erotico? Forse, le scene di sesso ci sono e ben chiare, anche se io lo vedo più come un percorso di formazione, quello che può succedere nella vita di tutti, la crescita, la scoperta dell’amore, delle proprie passioni, i problemi che incontriamo sul cammino e il sesso, come parte di noi… e per questo spero che anche i miei lettori lo considerino e lo apprezzino allo stesso modo”. 

TRAMA: Anno 1996, da qualche parte nel deserto fuori Las Vegas, la città del gioco e del rischio, sta per iniziare una nuova scommessa: un ring nel buio e squadre di sconosciuti pronti a sfidarsi senza esclusione di colpi. 

Insieme agli altri concorrenti, Andreas aspetta con ansia il segnale d’inizio. Come ha potuto un ragazzo timido e sognatore appena arrivato a Hollywood finire in un pericoloso giro di combattimenti clandestini?  

In un viaggio non soltanto fisico (un sogno ricorrente lo accompagnerà) dal suo piccolo paese nei campi alla Los Angeles di viali di stelle e tramonti di fuoco, Andreas arriverà a scoprire la sua personalità non ancora sbocciata attraverso amori, dubbi, sfide, solitudine e gioia. E potrà contare solo sulle proprie forze. 

Imparerà a sopravvivere oppure anche lui finirà schiacciato dagli ingranaggi di questa macchina di sogni proibiti? 

Per alcune scene di sesso esplicito e di violenza nei combattimenti, se ne raccomanda la lettura ad un pubblico adulto. 

BIOGRAFIA: Leandro Conti Celestini è un designer e artista italiano. 

Nato a Milano nel 1978, dopo una laurea in Storia dell’Arte, si trasferisce a Los Angeles, California per lavorare nella moda e nel cinema, da sempre attratto dall’estetica glamour di Old Hollywood degli anni 40, dai film noir e le immagini in bianco e nero. 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.