Recensioni

Recensione di “La Stagione di Olga”

  • Titolo: La stagione di Olga
  • Autrice: Laura Leoni
  • Casa editrice: Ensemble

Ciao amici, come state?

Io mi trovo in Sardegna ma come promesso non mi fermo mai e ho appena terminato un nuovo romanzo edito da Ensemble.

Costantino e Olga si amano perdutamente e costruiscono la loro famiglia tra viaggi, esperienze e un amore smisurato con i suoi alti e bassi.

Tutto procede tra amore e routine fino a quando, proprio nel giorno del loro anniversario, Olga sparisce lasciando un vuoto immenso e tanti dubbi.

Da quel giorno sono passati quattro anni ormai ma Costantino non si arrende e ogni giorno, tra apatia, solitudine e riflessioni, cerca una spiegazione.

A infittire ancora di più la misteriosa sparizione sono quattro abiti mancanti dal suo armadio; vestiti che fungeranno da filo conduttore per tutta la storia ma cosa sarà accaduto ad Olga?

Non saprei come inquadrare questo testo che racchiude amore, paure, psicologia, storia e mistero; non riuscirei proprio a classificarlo ma non come incognita negativa bensì una storia completa sotto tanti punti di vista.

Laura ha una scrittura fine, seria, articolata, complessa e matura che denota una cultura personale varia e profonda.

La scrittrice narra le vicende di Costantino con una delicatezza tale da incantare e farci pensare a lui come a nostro padre.

Attraverso il protagonista viene evidenziato il forte dolore causato da l’mprovvisa perdita dell’amore di tutta la vita; le conseguenze funeree che ghiacciano ogni cosa portando le persone in un limbo di vuoto e dolore.

Viene anche trattata la tematica della molteplicità di pensieri, riflessioni, scelte e decisioni che ogni individuo adotta e che, anche senza condivisione, vanno rispettate.

L’autrice parla di tutti noi e della vita stessa attraverso la figura di Olga in quanto in essa vi sono gioie, dolori, turbamenti e insicurezze.

Una trama complessa, non banale e davvero colma di maturità che raramente si trova in un romanzo d’esordio.

Non si tratta di una storia per tutti ma di sicuro lascia il segno nell’animo del lettore.

Ecco friend, ora torno in piscina e mi preparo al prossimo libro di cui parlarvi.

Un abbraccio

La vostra Ele

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.