Recensioni

Recensione di “La verità sul caso Harry Quebert”

Titolo: La verità sul caso Harry Quebert
Autore: Joël Dicker
Casa editrice: Bompiani nel mese di luglio 2018
Ciao ragazzi, tanti critici e tanti lettori hanno già parlato di questo thriller e io ero corsa subito ad acquistarlo ripromettendomi però di leggerlo tra qualche anno, quando ormai nessuno ne avrebbe parlato perché il boom ci sarebbe già stato ma ho scoperto che a breve su Sky andrà in onda una mini serie-tv tratta da questo libro quindi ho deciso di leggerlo per poi vedere la trasposizione.
Lascio una sintetica trama per chi non ha ancora sentito parlare di questo romanzo e poi scriverò le mie considerazioni.
E’ la primavera del 2008 quando Marcus Goldman, giovane scrittore in piena crisi artistica, viene ospitato ad Aurora, piccola cittadina nel New Hampshire, dal suo professore ed amico Harry Quebert, scrittore di grande fama.
Neanche quella permanenza riesce a dare nuova linfa artistica a Marcus che, sconfitto da se stesso, ritorna a New York senza sapere che presto tutto verrà stravolto.
Quando si sta rassegnando a dover affrontare le conseguenze della sua inadempienza al contratto con l’editore, scopre che Harry è stato arrestato per aver ucciso Nola Kellergan, quindicenne scomparsa nell’estate del 1975; senza tanti tentennamenti Marcus riparte in direzione Aurora per aiutare il suo unico amico.
Per la polizia e per tutta l’America il colpevole è Harry ma Marcus crede nella sua innocenza e inizia ad indagare per scoprire chi sia il vero assassino; questo suo interessamento porta scompiglio nella cittadina svegliando ricordi e segreti celati che non si credeva possibili.
Tra Harry e Nola che legame c’era? E’ veramente lui l’assassino della giovane ragazzina?
E Marcus riuscirà ad uscire dalla vorticosa spirale del blocco dello scrittore?
Tante domande a cui potete trovare risposta solo leggendo questo libro.
Questo è solamente il secondo romanzo di Joël ma denota studio, dedizione, conoscenze e abilità.
Tutto è formidabilmente descritto e narrato incantando il lettore e insinuando nella mente infiniti possibili colpevoli e finali tanto da renderlo una droga dalla quale non puoi staccarti; nasce nel pensiero del lettore la smania di proseguire la lettura per capire quale sia la verità e scogliere ogni dubbio riguardo ad Harry e Nola, ma anche su tutta la popolazione di Aurora.
Lo stile di questo autore è impeccabile: ogni descrizione e avvenimento trasuda una conoscenza e un’abilità degna dei grandi scrittori internazionali contemporanei e mi ha portata ad innamorarmi di questo libro nel quale si celano continuamente rivelazioni inaspettate.
Oltre alla lettura semplicistica che ogni persona può trarre da questo thriller, ci possono essere dei messaggi sottintesi che evincono da questo scritto: in primis la vera amicizia che va oltre i pregiudizi, gli stereotipi, le dicerie e gli errori dei singoli individui. Un secondo pensiero riguarda i segreti: tutti hanno dei segreti e tutti faranno il possibile perché rimangano tali…anche arrivando ad uccidere.
Questa particolare riflessione porta a non fidarsi delle persone; ci porta a guardare ogni individuo partecipe alla nostra vita, con degli occhi insicuri, indecisi perché quanto possiamo fidarci di un amico, di un parente o semplicemente di un poliziotto?
Infine, letteralmente nulla è come sembra…l’amicizia, l’amore, le scelte, la vita; solo scavando fin nel profondo si può scoprire la verità perché spesso ciò che noi vediamo o sappiamo è completamente falso…ma questa verità,quanto male può fare?
Insomma, si tratta di uno dei migliori libri usciti in questi anni e credo che pochi lo eguaglieranno…un thriller forte, un volume sicuramente da non farsi scappare.
Ora, se non lo avete ancora letto, correte a ordinarlo!
Vi abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *