Blog

Sei…6: un numero o il vero amore?

Sei…

Un numero composto, semiprimo, idoneo, esagonale e soprattutto un numero multiperfetto e non penso sia un caso che quest’anno balordo, strano, a volte triste, per noi rappresenti il sesto anno di matrimonio e abbia lasciato il segno donandoci la casa della vita, la casa dove Michele è nato e dove ora crescerà la nostra Carlotta.

Eh già ragazzi, oggi sono sei anni dal fatidico “Si” e 11 anni dal giorno in cui io e Miky abbiamo ricominciato a sentirci…insomma, passano gli anni e noi oggi festeggiamo l’unione di un amore folle, complesso, articolato e romantico perché sposare una scrittrice più eccentrica di quanto appaia significa anche amare i suoi lati folli (come i miei tatuaggi e i capelli colorati), le sue scelte e la sua determinazione nel perseguire dei sogni forse anche troppo arcobalenosi.

Vivere insieme, costruire una famiglia, confrontarsi su emozioni, opinioni, decisioni e scelte, non sempre è tutto un mare limpido ma spesso si affrontano burrasche e piogge improvvise ma basta perdersi in quei suoi occhi azzurri o nel suo sorriso alla Joker per ritrovare la pace e capire che tutto insieme può esser affrontato e superato.

Oggi siamo a SEI anni di matrimonio volati quasi tutti con la nostra creatura tra noi.

SEI anni che porti al dito la fede che avevi tanto paura di non riuscire a sopportare.

SEI anni che mi dici che sono la Signora Colombini.

SEI anni che mi dici che sono la tua famiglia, con Totta ovviamente.

SEI anni (ma 11 totali) che so di aver accanto l’uomo che meglio mi conosce e che mi sopporta.

SEI anni che viviamo consci dei litigi e delle differenze ma anche dell’amore che ci ha uniti e che si è concretizzato con l’arrivo di Carlotta.

SEI l’uomo più buono che conosca.

SEI la persona più romantica che abbia mai conosciuto.

SEI il tenerone che riesce sempre a stupirmi anche solo con un gesto apparentemente banale.

SEI il sole che sorge la mattina e il bacio della sera prima di dormire che tutti sognano.

SEI lunatico peggio di me.

SEI schivo da far paura a volte.

SEI un libro aperto nella mia vita.

SEI e sarai.

Ecco amici, ecco chi è Michele e oggi è il nostro giorno, il giorno che auguro a tutti voi di poter festeggiare perché è un’emozione magnifica sapere di percorrere una strada tortuosa ma vera; una via con la persona più folle e buona che esista tenendo tra le mani anche la creatura più bella del mondo.

E ora corro ad abbracciare la mia family e a dare un folle e unico regalo che ho preso al mio Miky…curiosi?

Buona domenica a tutti.

La vostra Ele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *